Oliveri Piemonte
Home arrow La Storia
  • Italian
  • English
  • Spanish
  • German

Installa Flash e avvia Javascript.

La Storia

La Storia della famiglia Oliveri

Negli anni '20 a Piancastagna, piccolo paese del Piemonte a pochi Km da Acqui Terme, nonno Emilio inizia ad essere il punto di riferimento nella raccolta e nella lavorazione dei funghi, fondando una piccola azienda familiare.

La scelta della materia prima avviene proprio qui, sull' Appennino ligure piemontese dove i boschi sono protagonisti: uno degli angoli più selvaggi ed inesplorati di queste terre, carico di suggestioni visive create dall'alternarsi delle stagioni. Esperienze e ricette tramandate in casa sono state il punto di partenza per il figlio Attilio che, accanto ai funghi porcini, dà vita a nuovi prodotti: frutta e verdura vengono coltivate e selezionate da una civiltà contadina aggrappata alla propria terra, per poi essere trasformate in conserve e sott'oli.

La Storia Peperoni in produzioneNel corso dei decenni, il laboratorio si ingrandisce e si trasferisce nella vicina Acqui Terme; pur adottando moderni macchinari, difende con orgoglio la sua artigianalità: funghi, verdure e frutti sono sempre puliti ed invasati manualmente ma le verifiche di qualità sono effettuate tramite rigorose procedure. La maggior parte delle materie prime proviene direttamente dai nostri campi: si ha così un controllo diretto della filiera produttiva.

Cuore dell’attività diviene la bottega nel centro cittadino, che Attilio e la moglie Metilde rendono un suggestivo punto d’incontro di appassionati e di esperti, tanto da essere sempre citati nelle migliori guide gastronomiche del settore.

Con l’avvento della terza generazione, Emilio Oliveri, sviluppa una politica aziendale che privilegia sempre di più l’alta qualità. Il cibo è argomento di ricerca in cui la valorizzazione del gusto diviene l’obiettivo primario.

Oggi una giovane affiatata squadra conduce la ditta Oliveri nel nuovo millennio.

La Storia panorama dell'Acquese